Peppino Impastato, quarant’anni dopo

A quarant’anni dal suo omicidio, due giornate dedicate alla memoria di Peppino Impastato: 2 mostre, 2 inaugurazioni, 3 incontri. Grazie a Witness Journal, Pino Manzella e Associazione Fotografica Asadin racconteranno le diverse anime della Sicilia a quarant’anni dalla morte di Peppino Impastato.

GIOVEDI’ 25 Ottobre – ore 19.00
40° Peppino Impastato – Incontro con Pino Manzella e gli amici dell’Associazione Asadin di Cinisi
Mostra fotografica: Io non ritratto a cura di Asadin
Durata mostra: 25 ottobre – 8 novembre
Luogo: Senape Vivaio Urbano | IGOR Libreria- via Santa Croce 10/abc – Bologna

“Io non RITRATTO. Peppino Impastato, una storia collettiva” è un progetto fotografico dell’Associazione AsaDin, nato dall’esigenza di raccontare una storia di coraggio. La storia di Peppino Impastato e dei suoi compagni, compagne, amici e familiari, quelli che ne condivisero la vita e l’impegno, quelli che hanno portato avanti la battaglia di giustizia e verità dopo il suo assassinio e quelli che non hanno smesso mai di sentirsene parte. Fare il Ritratto di chi non ritratta, dare volto ai protagonisti di una vicenda collettiva per raccogliere quanto importante per loro e per lo stesso Peppino fosse l’idea del “Noi” in anni, quelli tra il ‘68 ed il ‘78, in cui i giovani irrompevano nella storia riconoscendosi come tali e facendosi carico di costruire un mondo migliore.

 

VENERDì 26 Ottobre
Inaugurazione ore 19
Mostra pittorica e fotografica “SICILIE – L’identità molteplice”di Pino Manzella
Durata mostra: 25 ottobre – 08 novembre
Luogo: Caserme Rosse | Via di Corticella 147/2 – Bologna

La mostra pittorica e fotografica intitolata “SICILIE – L’identità molteplice” comprende cinquanta dipinti di Pino Manzella e cinquanta foto dei soci Asadin ad esse ispirate. Il pittore e artista Pino Manzella ha realizzato nel corso degli anni le sue opere che mostrano le diverse sfaccettature della sua terra, la Sicilia, nel progetto ha coinvolto i soci dell’Associazione Asadin di cui è Vice Presidente per creare un dialogo tra due linguaggi diversi, ma affini, quello della pittura e quello della fotografia.
Il tema, come scrive Umberto Santino nella presentazione, è “la Sicilia, o meglio le Sicilie, con tutte le sue contraddizioni, con i suoi miti e i suoi stereotipi ma pure le sue semplici, quotidiane, umili e preziose speranze-certezze”

Organizzatori: Witness Journal in collaborazione con Arci Bologna, Libera Bologna, IC 15 e QR Photogallery
Per maggiori informazioni: 
http://witnessjournal.com/wj-incontra-bologna-autunno-inverno-2018/

Post Author: liberabologna

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *