FILI

FILI – Festival dell’Informazione Libera e dell’Impegno, è un Festival organizzato da Libera Bologna e Libera Informazione, con il Patrocinio del Comune di Bologna e della Città Metropolitana
Scopo del Festival è di promuovere la legalità democratica e l’antimafia sociale, tramite incontri nelle scuole, conferenze, tavole rotonde, spettacoli, presentazioni di libri.

Simbolo del festival è un gomitolo di fili, che vuole rappresentare un impegno che tenga conto dei tanti temi che è necessario approfondire e delle tante realtà con cui è necessario collaborare, un impegno che deve andare in profondità e far aprire gli occhi per una lotta alle mafie efficace.

La prima edizione, che si è svolta nel dicembre del 2016, ha avuto ospiti importanti quali l’ex magistrato Gian Carlo Caselli, il presidente onorario di Libera Nando Dalla Chiesa, il giornalista Enzo Ciconte, il Pubblico Ministero Marco Mescolini.
1040 sono le persone che hanno partecipato alle iniziative del Festival dell’Informazione Libera e dell’Impegno: un numero che conferma ancora una volta quanto sia importante discutere di contrasto alla criminalità organizzata e di come questo sia un tema che tocchi tutte le fasce della popolazione.

La seconda edizione si svolgerà dal 29 novembre al 2 dicembre 2017 e i temi toccati saranno tanti, tra cui l’informazione, i beni confiscati, i protocolli sulla legalità, la corruzione, i testimoni e i collaboratori di giustizia, cercando di coinvolgere tutta la cittadinanza, dagli studenti agli amministratori ai semplici cittadini.
Fondamentale all’interno del Festival è anche l’approfondimento di situazioni lontane dal nostro territorio di cui troppo poco si parla: nell’edizione di quest’anno vogliamo parlare della mafia pugliese e di quanto sta avvenendo a Foggia, situazione messa in secondo piano nelle cronache e nell’informazione in generale.

Gli appuntamenti saranno, come ha detto Enza Rando, vicepresidente di Libera, “fili che si intrecciano e creano collegamenti. Conoscere e raccontare la mafia è una cosa di grande complessità: lotta alle mafie è andare dentro alle cose“.

PROGRAMMA FESTIVAL DELL’INFORMAZIONE LIBERA E DELL’IMPEGNO 2017

MERCOLEDI 29 NOVEMBRE
ore 15 Sala dello Zodiaco, Palazzo Malvezzi – via Zamboni, 13
Beni confiscati sul territorio: quali opportunità? Tra protocolli territoriali e riforma del Codice Antimafia.
Intervengono:
Antonio Monachetti – Referente Libera Bologna e responsabile beni confiscati e sequestrati Libera Emilia Romagna
Davide Pati – Resp. nazionale di Libera beni confiscati
Stefania Pellegrini – Responsabile del Master in Gestione e riutilizzo di beni e aziende confiscati alle mafie “Pio La Torre”
Matteo Piantedosi – Prefetto di Bologna
Stefano Scati – Presidente I Sezione Penale del Tribunale di Bologna
Virginio Merola – Sindaco della Città Metropolitana di Bologna
Iniziativa promossa in collaborazione con Cgil Emilia Romagna, Cisl Emilia Romagna, Uil Emilia Romagna, Avviso Pubblico, Agenzia Cooperare con Libera Terra e Master in gestione e riutilizzo di beni e aziende confiscati alle mafie.
ore 18 e 30 CostArena – via Azzo Gardino, 48
Bologna: droghe, povertà e tratta. Tra informazione e contrasto.
Intervengono:
Dott. Giuseppe Amato – Procuratore capo di Bologna
Lorenzo Frigerio – Coordinatore Fondazione Libera Informazione
Andrea Distefano – Ass. Papa Giovanni XXIII
Sofia Nardacchione – Libera Informazione Bologna

ore 21 Sala Tassinari, Palazzo D’Accursio – Piazza Maggiore, 6
Le mafie a tavola. Le infiltrazioni nella filiera agroalimentare.
Intervengono:
Giancarlo Caselli – Magistrato e Presidente del Comitato scientifico dell’Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare di Coldiretti
Rita Ghedini – Presidente Cooperare con Libera Terra
Tiziana Primori – Amm. delegato FICO Eataly World
Virginio Merola – Sindaco di Bologna
Modera: Lorenzo Frigerio – Direttore Fondazione Libera Informazione
GIOVEDI’ 30 NOVEMBRE
ore 10 Liceo Laura Bassi – via S. Isaia, 35
I luoghi delle droghe a Bologna
Interviene Matteo Lepore – Assessore all’Economia e al Patrimonio del Comune di Bologna
A cura di Libera Informazione Bologna.
Iniziativa riservata agli studenti.

ore 18 Mercato Sonato – via Tartini, 3
Dalla lotta alle mafie alla giustizia sociale
Intervengono:
Don Luigi Ciotti – Presidente di Libera
Enza Rando – Vicepresidente di Libera
Introduce: Fiore Zaniboni – Libera Bologna

ore 20 Circolo La Fattoria – via Pirandello, 6
Cena per il progetto “Dalla confisca all’accoglienza. Quando un bene sottratto alla mafia diventa un’arca per richiedenti asilo”
A San Lazzaro ragazzi richiedenti asilo vivono in un bene confiscato gestito dalla cooperativa l’Arca di Noè. Un riutilizzo virtuoso dal quale partire per un progetto che unisce legalità democratica e teatro.
Costo: 20 euro
Per info e prenotazioni obbligatorie: 3276505173
A seguire: concerto dei Les Passants

VENERDI 1 DICEMBRE
ore 10 Liceo Luigi Galvani – via Castiglione, 38
Come dalla memoria nasce l’impegno
Intervengono:
Daniela Marcone – Figlia di Francesco, vittima innocente di mafia, e responsabile nazionale del settore memoria di Libera
Matilde Montinaro – Sorella di Antonio, caposcorta di Giovanni Falcone, morto nella Strage di Capaci
Iniziativa riservata agli studenti.

ore 18 CostArena – via Azzo Gardino, 48
Le mafie in Puglia, una narrazione con:
Daniela Marcone – Figlia di Francesco, vittima innocente di mafia, e responsabile nazionale del settore memoria di Libera
Piernicola Silvis – Scrittore ed ex Questore di Foggia
Modera: Andrea Giagnorio – Libera Bologna

ore 21 Circolo Arci La Staffa – vicolo Fantuzzi, 5/A
Proiezione del documentario “La rivoluzione in onda”
A seguire: dibattito con il regista Alberto Castiglione.
Il film ripercorre le tappe salienti della vita di Mauro Rostagno: il suo era un modo lucido, tenace e coraggioso di fare giornalismo, che puntava al risveglio delle coscienze per
“non far cadere la coltre del silenzio sul nulla”.

SABATO 2 DICEMBRE
ore 10 Sala Marco Biagi, Baraccano – via S. Stefano, 119
FILI – Forme di informazione, legalità e impegno
Iniziativa finale del progetto di formazione rivolto agli istituti Pacinotti, Laura Bassi, Serpieri e Sabin, realizzato grazie alla Fondazione del Monte.
Interviene: Davide Mattiello – Parlamentare della Commissione Antimafia
Saluti di: Marilena Pillati – Vice Sindaco del Comune di Bologna
Moderano: Cecilia Cuomo e Martina Storari – Libera Bologna

ore 15 Sede Ordine dei Giornalisti – Strada Maggiore, 6
Come il giornalismo può raccontare le mafie
Dal processo Aemilia alle mafie pugliesi, come la scrittura può essere una potente arma di contrasto alle mafie e alla mentalità mafiosa?
Coordina i lavori: Lorenzo Frigerio – Coordinatore Fondazione Libera Informazione
Iniziativa organizzata in collaborazione con Ordine dei Giornalisti Bologna.

ore 18 e 30 Altro Spazio – via Nazario Sauro, 24/f
Come l’informazione può partire dai giovani.
Voci dalla rete territoriale di Libera Informazione
Intervengono:
Giulia Paltrinieri – Vincitrice del Premio Morrione 2017
Federico Lacche – Liberaradio
Giuseppe Mugnano e Davide Tumminelli – Dieci e Venticinque
Sofia Nardacchione – Libera Informazione Bologna
A seguire: aperitivo.

ore 21 Altro Spazio – via Nazario Sauro, 24/f
Storie di resistenza alle mafie – Parole di una lotta quotidiana
In collaborazione con We Reading.
A seguire: concerto del gruppo Enoteca Music